Home / Finanza / Mario Draghi (Fratello contro-iniziato?) quello della “nessuna alternativa all’austerity per lo stato sociale”

Mario Draghi (Fratello contro-iniziato?) quello della “nessuna alternativa all’austerity per lo stato sociale”


    • Estate 2011: il governo Berlusconi/Tremonti si inchina al pizzino/moratoria del governatore BCE in pectore Mario Draghi
    • Mario Draghi esponente di spicco di Goldman Sachs che per lungo tempo fu advisory dei nostri governi a cavallo del vecchio e nuovo millennio
    • Napolitano sta a Monti come Mattarella sta a Draghi
    • Non basta il covid e l’insipienza e corruzione dei nostri governi per distruggere l’occupazione, ora si suggella l’opera con uno dei tecnocrati più potente e accreditato in Europa e USA

Non è nello stile di questo sito raccontare unicamente della politica italiana e dare spazio alle tesi dei cosiddetti “massoni democratici” del GOD ma la situazione è veramente delicata.

La quasi totalità dei media locali e internazionali hanno celebrato il Mario Draghi del “whatever it takes” sinonimo di competenza, decisionismo e capacità di evitare l’implosione dell’euro a partire dal tardo 2011 dopo la dissennata gestione:
– della BCE del suo predecessore Trichet
– dei conti pubblici dei famosi PIIGS (di cui Grecia e Italia rappresentavano il maggior pericolo) e
– delle scommesse finanziarie di moltissime banche europee ormai in bancarotta tecnica a partire da quelle troppo grandi per fallire come ad esempio la Deutsche Bank e il Monte dei Paschi

Draghi fu abilissimo ad evitare lo sgretolamento del sistema bancario internazionale e questo è un fatto incontestabile, ma qualcuno ha dovuto pagare pesantemente per questa sua prodezza.
Non entriamo nel merito dei provvedimenti e tecnicismi con cui sono tati compiuti i salvataggi bancari. Ci sta più a cuore invece capire chi ha dovuto pagare per salvare un sistema bancario e un Paese di fatto falliti.

La poverissima Grecia depauperata dalla corruzione dilagante sostenuta da una mole e qualità insostenibili di debito pubblico fu sequestrata dalla Troika e portata alla depressione economica quindi disoccupazione di massa, povertà, conflitti sociali e sangue.

Con l’Italia andò un po’ meglio.
Dopo il comitato esecutivo del 4 agosto 2011 della BCE il giorno dopo Draghi inviò a Berlusconi una lettera “confidenziale” in inglese (e che rimase segreta per poche settimane) con la quale lo invitava a governare secondo le istruzioni contenute appunto nella lettera (che essendo segreta noi abbiamo chiamato maliziosamente “pizzino”).
Berlusconi si avvalse di un traduttore qualificato (quasi sicuramente Tremonti) ma una volta capito che si trattava di un ultimatum e non riuscendo a convincere nessuno circa la sua capacità di evitare la bancarotta del Paese in un clima di cene eleganti e frequentazioni con Putin e Gheddafi (dopo questa lettera il berlusconi-re era nudo) volle evitare la continua e fastidiosissima alitosi di Napolitano dando le dimissioni in tempi brevi da Presidente del Consiglio e rinunciando anni dopo anche all’onorificenza di Cavaliere del Lavoro.

A questo punto è necessario ricordare cosa Draghi (con firma congiunta di Trichet) scrisse a Berlusconi per cui riportiamo alcuni stralci tradotti della suddetta lettera (questo il testo della lettera originale di Draghi) giusto per capire l’orientamento di Draghi verso le classi sociali meno abbienti

§ § §

Malgrado il Governo abbia già deciso il budget 2014 e definito delle misure fiscali, riteniamo che questi provvedimenti siano importanti ma non sufficienti
(The Italian Government has decided to pursue a balanced budget in 2014 and, to this purpose, has recently introduced a fiscal package. These are important steps, but not sufficient)

Occorrono misure significative per incrementare il potenziale di crescita … totale liberalizzazione dei servizi pubblici … c’è anche la necessità di una riforma delle contrattazioni salariali che devono essere portate al livello di singoli accordi aziendali definendo i salari in funzione degli specifici bisogni del datore di lavoro … dovrebbe essere adottta un’accurata revisione delle regole riguardanti le assunzioni e i licenziamenti … 
(… 1. We see a need for significant measures to enhance potential growth … full liberalisation of local public services … There is also a need to further reform the collective wage bargaining system allowing firm-level agreements to tailor wages and working conditions to firms’ specific needs  …  A thorough review of the rules regulating the hiring and dismissal of employees should be adopted … )

Il Governo deve prendere misure forti e immediate per sostenere le finanze pubbliche …  a) sono necessarie ulteriori misure fiscali correttive … b) occorrerebbe introdurre una clausola che riduca automaticamente il deficit in caso di superamento degli obiettivi mediante tagli orizzontali delle spese discrezionali … c) l’indebitamento, anche quello commerciale e quello con i governi regionali e locali, dovrebbe essere messo sotto stretto controllo … è possibile intervenire sul sistema pensionistico al fine di rendere più restrittivi i criteri per l’attribuzione delle pensioni di anzianità … inoltre il Governo dovrebbe prendere in seria considerazione la riduzione del costo del pubblico impiego favorendo il turnover e se necessario procedere alla riduzione dei salari
(… 2. The government needs to take immediate and bold measures to ensuring the sustainability of public finances … a) Additional-corrective fiscal measures is needed … It is possible to intervene further in the pension system, making more stringent the eligibility criteria for seniority pensions … In addition, the goverment should consider significantly reducing the cost of public employees, by strenghtening turnover rules and, if necessary, by reducing wages …)

 

Ci fermiamo qui; ci premeva solo dimostrare che il Draghi-pensiero è solo tecnocratico e neo-liberista che non esita a risanare le finanze pubbliche con tagli orizzontali e riduzione delle pensioni e dei salari senza guardare ai milioni di italiani poveri e che diventeranno poveri a breve.

Meglio le elezioni subito. In caso di vittoria della Destra ci penseranno i mercati a indicare la rotta, a partire dall’aumento dei rendimenti dei titoli di Stato.

§ § §

Ptf Base     –    Ptf US Stocks 

Trading Money Management – TMM

§ § §

investimentiprotetti@gmail.com

se questa rassegna può essere di qualche utilità falla conoscere in rete, grazie

Check Also

FOMC: Powell non è piaciuto

Politica monetaria confermata sine die, quindi nessuna sorpresa Anche la ripresa economica che riprende poco …